Creative Commons: quello che devi sapere 

Negli scorsi articoli abbiamo parlato di e-book, di quanto siano importanti per imprese e professionisti. Vi abbiamo fornito una serie di consigli per realizzare il proprio libro digitale e come cercare informazioni sul web evitando il plagio. 

Dal momento che il tema delle ricerche e del plagio è importante, oggi approfondiamo questo tema, parlando delle famose licenze che regolano il diritto d’autore, le Creative Commons o CC.

Che cosa sono le Creative Commons?

Si tratta di contratti attraverso i quali il titolare dei diritti d’autore concede ad una generalità di soggetti indefiniti l’autorizzazione all’uso della propria opera. Dunque, non vengono ceduti i propri diritti, bensì se ne concede l’utilizzo a terzi secondo determinate condizioni. 

Le licenze CC si basano sul concetto di “some rights reserved”, in base al quale il titolare decide quali diritti riservare e quali concedere in uso. 

Le licenze Creative Commons permettono a chi le usa, ovvero al titolare dei diritti sull’opera, di far comprendere immediatamente agli utenti come l’opera può essere utilizzata, a quali condizioni ed in quale contesto.

Per comprendere da quale tipo di licenza è tutelata un’opera, ci si avvale dei cosiddetti Commons Deed. Una sintesi delle azioni concesse all’utente, nonché dei Legal Code che contengono la versione integrale del contratto di licenza, espresso con un linguaggio tecnico-giuridico.

Quali tipologie di CC esistono?

Vi sono sei diverse tipologie di licenze Creative Commons, che si avvalgono dei seguenti termini-chiave:

  • “Attribuzione”: l’utente è tenuto ad attribuire la paternità dell’opera nel modo indicato dall’autore stesso. Si tratta della licenza più permissiva tra tutte, in quanto consente di utilizzare, distribuire, modificare, contaminare un lavoro. Si può anche trarne profitto, l’importante è che all’autore vengano attribuiti i crediti della versione originale
  • Licenza ‘’condividi allo stesso modo’’: si presenta come la precedente per concessioni, ma obbliga il nuovo autore ad utilizzare una licenza identica a quella originaria per eventuali nuove creazioni
  • “Non opere derivate”: l’opera non può essere alterata o modificata dall’utente in nessun modo, né utilizzata per crearne una simile. Permette agli altri di ridistribuire, anche a livello commerciale, il lavoro, che però deve essere accreditato e rimanere integro e non modificato
  • “Non commerciale”: l’opera non può essere sfruttata dall’utente per fini strettamente commerciali. Questa tipologia consente a terzi di utilizzare, distribuire, modificare o utilizzare come base per un progetto più ampio un lavoro per scopi non commerciali. Anche in questo caso i crediti devono essere specificati come richiesto, ma alle opere derivate può non essere applicata la stessa licenza.
  • “Condividi allo stesso modo”: qualora l’autore non abbia deciso di tutelare l’opera attraverso la prescrizione “non opere derivate”, l’opera sviluppata attraverso la modifica, può circolare solo per il tramite di una licenza equivalente a quella originaria.
  • Attribuzione ‘’non commerciale non derivate’’: questa licenza è la più restrittiva e simile al copyright. Infatti, viene permesso di ridistribuire un lavoro per scopi non commerciali, rispettando le modalità di credito volute dall’autore.

Dunque, tali licenze possono essere applicate sia alle opere diffuse on-line, come gli e-book, sia a quelle off-line.

Caratteristiche 

Tali licenze non sono esclusive. Il titolare  conserva sempre e comunque il potere di stipulare altre licenze aggiuntive, purché queste abbiano unicamente ad oggetto i diritti che non sono stati già ceduti attraverso la licenza Creative Commons.

Quando stiamo per realizzare il nostro e-book ed effettuiamo delle ricerche sul web è importante comprendere se le opere da cui prendiamo spunto sono tutelate da Licenze CC. 

Dunque, il nostro consiglio da esperti di Marketing e di Privacy è quello di informarsi sul tipo di licenza di una determinata opera, in modo da sapere quali utilizzi sono consentiti e quali no. 

Si tratta di questioni importanti e non trascurabili, soprattutto quando cerchiamo ed utilizziamo informazioni prese dal web, ecco perché spesso professionisti ed imprese preferiscono affidarsi ad esperti del settore per realizzare il proprio e-book. 

Contattaci per realizzare l’e-book su misura per il tuo business. 

Scrivi a comunicazione@deeperformance.com 

Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Condividi questo articolo sui tuoi canali social!