Ebook: come cercare materiale online ed evitare il plagio 

Stai scrivendo il tuo ebook e hai bisogno di cercare informazioni per approfondire alcuni argomenti, il tempo scorre e i click rimbalzano sui tasti, ma sei sicuro di riuscire a filtrare nel modo giusto le informazioni che ti servono?

Hai diverse possibilità!

Puoi fare una ricerca a caso, selezionando il primo risultato disponibile. Semplice, veloce e senza grandi sforzi, ma sicuramente il valore della ricerca sarà pessimo.

Oppure puoi impegnarti a fare una ricerca approfonodita offline e online.

Ricerca online! 

Cercare informazioni sul web è una cosa seria, richiede tempo, pazienza e competenze. Su internet il problema è la quantità incredibile di dati che trovi e che vengono resi disponibili in pochi secondi.

Le difficoltà maggiori data l’enorme quantità di dati accessibili sono:

  • la selezione delle fonti,
  • riconoscere quali informazioni sono affidabili,
  • quali informazioni scegliere,
  • come non violare il copyright sia per le immagini che per i testi.

Per questo, le capacità tradizionali di ricerca devono essere accompagnate da altre abilità:

  • Valutare quale termine di ricerca inserire
  • Capirequali risultati visualizzare e quali evitare
  • analizzare le informazioni per capire quali sono credibili e attendibili
  • esaminare, sintetizzare, valutare e presentare le informazioni
  • organizzare e assemblare le ricerche da molteplici fonti di informazione
  • citare correttamente le fonti.

Queste sono conosciute come Information Literacy. Il National Forum on Information Literacy le definisce come la capacità di identificare, individuare, valutare, organizzare, utilizzare e comunicare le informazioni.

Spunti e consigli 

Ecco a Te 5 preziosi suggerimenti per cercare e selezionare le giuste informazioni. 

1 – Definire

Prenditi qualche minuto per pensare a quali informazioni vuoi cercare. Prima di dare il via alla ricerca raccogli idee circa parole chiave, sinonimi, domande. Il tempo speso a definire il compito da svolgere può portare ad un più efficace e specifico processo di ricerca.

2 – Cercare

Potrebbe sembrare banale, ma bisogna sapere che i termini di ricerca usati hanno molta importanza per determinare il tipo di risposta che sarà mostrata.

In questa fase è importante: 

  • usare termini semplici ma significativi;
  • eliminare tutti gli articoli, le preposizioni le congiunzioni e la punteggiatura;
  • se i risultati iniziali non soddisfano, sostituire i termini di ricerca provando ad utilizzare dei sinonimi:
  • usare le virgolette per ottenere risultati specifici con l’ordine esatto delle parole citate;
  • non preoccuparsi di come è scritto un termine, Google è abbastanza intelligente da indovinare l’ortografia;
  • comprendere che il risultato sarà diverso per ognuno, anche se il termine usato è lo stesso. 

3 – Verificare

Digitare parole chiave significative è una cosa, ma capire cosa consultare è un’altra. Non fermarti ai primi risultati di ricerca, a volte le informazioni importanti si trovano anche dopo le prime due o tre pagine dei risultati.

Infatti, molti siti si trovano in testa alle pagine di ricerca perché utilizzano tecniche di Search Engine Optimization per indicizzare le loro pagine, ma questo non significa che i loro contenuti siano migliori o più utili di quanto viene elencato in posizioni meno invitanti. 

4 – Valutare

Una volta aperto un sito come fai a sapere se le informazioni sono quelle che stavi cercando e di cui hai bisogno? Bisogna trovare il campo cerca di una pagina web o se questo non c’è, usare CTRL+F per mostrare un campo cerca ed esaminare la pagina. In questo modo si può fare una rapida selezione e valutazione dei contenuti. In tal modo potrai risparmiare anche del tempo prezioso.

5 – Parafrasare, citare e riassumere

Ora abbiamo capito come trovare le informazioni giuste, ma non è ancora finita. Infatti, non si può fare un semplice copia e incolla delle informazioni trovate. Vi sono delle regole sul copyright e bisogna sapere come comportarsi per evitare il plagio. 

Evitare il Plagio

Secondo il network europeo per l’integrità accademica (European Network for Academic Integrity [ENAI]) il: “Plagio è presentare il lavoro di altri come fosse il proprio senza un adeguato riconoscimento”.

Per evitarlo dobbiamo sempre citare la fonte che abbiamo utilizzato o l’autore dell’idea che “abbiamo preso in prestito”. Come? Parafrasando, citando e riassumendo.

Vediamolo nel dettaglio:

  • Parafrasare: significa prendere le affermazioni di qualcuno e riportarle con le nostre stesse parole. In questo caso è importante citare la fonte originale. È l’unica maniera legittima per utilizzare l’idea di altri nel nostro testo.
  • Citare: è l’uso, parola per parola, del testo di qualcun altro con la citazione della fonte e dell’autore originale. Inoltre, deve essere indicato dove inizia il testo originale e dove finisce utilizzando le virgolette.
  • Riassumere: significa riportare l’idea o le idee di base di un lavoro più lungo con parole nostre. Anche in questo caso dobbiamo dichiarare la fonte originale.

Essere in grado di fare ricerche è un’abilità essenziale non solo per scrivere un ebook e lo è sempre di più in un mondo in cui le informazioni aumentano continuamente. Ecco perché molto spesso, quando le aziende e i professionisti decidono di realizzare un ebook, si affidano ad esperti del settore che sanno in che modo creare un libro digitale di successo ed in linea con le regole del copyright. 

Contattaci per realizzare un ebook ad hoc per il tuo business. 

Scrivici a comunicazione@deeperformance.com

Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Condividi questo articolo sui tuoi canali social!